Sono denominate “varianti in corso d’opera” le modifiche al contratto determinate da circostanze impreviste e imprevedibili per l’amministrazione aggiudicatrice o per l’ente aggiudicatore. Tra le predette circostanze può rientrare anche la sopravvenienza di nuove disposizioni legislative o regolamentari o provvedimenti di autorità od enti preposti alla tutela di interessi rilevanti.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]