Le imprese sociali, secondo la nuova impostazione del Codice del Terzo Settore (D. Lgs 117/17) sono tutti quegli enti privati, incluse le società, che esercitano in forma stabile una o più attività senza scopo di lucro, per finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale. Le cooperative sociali e i consorzi acquisiscono di diritto la qualifica di imprese sociali. L’impresa sociale è una delle fattispecie rientranti nel più ampio contesto degli Enti del Terzo settore (ETS)

Il Codice Appalti favorisce l’impresa sociale e mira a  costruire un ecosistema favorevole allo sviluppo di forme di imprenditoria sociale.

Il Dlgs 50/2016 stabilisce infatti un equilibrio tra concorrenza e responsabilità sociale, con l’introduzione di maggiori possibilità per premiare il ricorso a clausole ambientali e sociali, che riportano il primato dell’interesse generale e del bene comune su quello della mera concorrenza.

Il codice inoltre da la possibilità di realizzare gare riservate a imprese che, svolgendo un determinato servizio, realizzano programmi per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e disabili.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]